Cerca

Visite

Tot. visite contenuti : 440376

I nostri paesi cent'anni fa o quasi

Da una pubblicazione periodica Manuale della Provincia di Como pel 1910, edito a Como, abbiamo stralciato le descrizioni dei nostri paesi, quelli cioè che facevano parte del Circondario di Varese.

La pubblicazione, edita annualmente a Como a partire dalla metà del 1800 (e fino al 1927 allorché la provincia di Como perde i comuni del circondario di Varese che concorrono, con altri staccati da quella di Milano, a formare la nuova provincia di Varese) è una specie di “chi è della provincia di Como” dove, a partire dai primi anni del ‘900 i comuni vengono indicati uno per uno, con le principali informazioni ed indicazioni, soprattutto civili.

Nell’indice abbiamo segnato in carattere maiuscolo le comunità (anche quelle di allora) che formano ora la Comunità Montana della Valcuvia (con l’augurio che questa possa continuare ad operare sul nostro territorio e non venga soppressa come previsto da una recente legge) ed anche quelle che, pur non facendo parte di quella comunità montana, si riconoscono, nel campo religioso, nella Diocesi di Como.

Qui riportiamo quindi quelle informazioni, comune per comune, in ordine alfabetico con l’avvertenza che alcuni comuni ( es.: Vararo, Vergobbio, Cavona, Capolago, Bogno, ecc.) oggi non sono più tali essendo stati uniti o accorpati ad altri comuni con la riforma amministrativa del 1927 ed ora sono frazioni di questi comuni. Altri invece, accorpati o uniti per effetto di quella riforma, nel secondo dopoguerra riottengono la loro autonomia amministrativa ( es.: Azzio, Orino, Duno, Brenta, …)

Per completezza di informazione riportiamo, a parte la formazione della provincia di Varese nel 1927 e l’elenco dei nostri comuni valcuviani che, allora, hanno subito trasformazioni.