Cerca

Visite

Tot. visite contenuti : 440351

Don Beretta

Breve nota biografica di Don Rinaldo Beretta (1875-1976)
di Gianni Pozzi

Don Rinaldo Beretta nasce il 26 febbraio 1875 a San Feriolo di Barzanò. Avviatosi alla carriera ecclesiastica è ordinato sacerdote il 4 giugno 1898. Per la sua poca salute viene assegnato come coadiutore alla parrocchia di Robbiano, frazione del Comune di Giussano (Milano), dove, nel 1938, dopo quarant'anni di laborioso coadiutorato, succede al suo predecessore. Presta la sua opera sino al 31 maggio 1960, rinuncia alla parrocchia data la grave età e gli annessi acciacchi ma continua tuttavia a risiedere in parrocchia, trascorrendovi gli ultimi anni della sua vecchiaia, sempre stimato e amato dalla popolazione. Da sacerdote intelligente, colto e attivo com'era, nonostante l'impegno nell'adempimento dei suoi molteplici doveri sacerdotali, trova pure modo, a tempo libero, di coltivare gli studi storici, occupandosi particolarmente della Brianza e disseminando il frutto delle sue indagini in riviste, monografie e opuscoli. Socio della Società Storica Lombarda e della Società Archeologica Comense, il 30 aprile 1926 è nominato "Socio Corrispondente della Regia Deputazione sovra gli Studi di Storia Patria"; molte le altre onorificenze conferitegli fino a quella del 27 dicembre 1962 quando Antonio Segni, il Capo dello Stato, lo nomina Cavaliere dell'ordine "al merito della Repubblica Italiana". Fino all'ultimo rimase lucido e impegnato senza mai rinunciare, pur nei limiti dell'età, alla sua funzione sacerdotale ed alla sua missione di storico. Il 21 aprile 1976 Don Rinaldo Beretta muore compianto da tutti coloro che avevano avuto modo di conoscerlo, apprezzarlo ed amarlo.

Tra i molteplici suoi studi ( vedi bibliografia ) anche alcuni che interessano la nostra zona:
Un Obituario della collegiata di S. Lorenzo di Cuvio pubblicato in Rivista della Società Storica Varesina, anno VII, 1962
Consuetudini e condizioni vigenti nella castellanza di Valtravaglia nel 1283, Carate Brianza, 1917

Li proponiamo traendoli dall'OPERA OMNIA di don Beretta, pubblicata in CD allegato alla Rivista BRIANZE di qualche anno fa (www.brianze.it) che si pubblica a Brioso (MI); si ringrazia la redazione di quella rivista per l'autorizzazione concessa alla trascrizione dei testi.

Bibliografia di don Rinaldo Beretta
di Antonio Viganò

Fatte le dovute distinzioni, il suo metodo di lavoro richiama alla mente il concetto - al contempo tecnico ed esistenziale - di "non finito", elaborato da Michelangelo Buonarroti. Tanto umile da sapere e accettare che le sole certezze siano quelle donate dalla fede, quanto rigoroso e determinato nella ricerca incessante di tutti i brandelli di verità storica accessibili all'uomo, in oltre sessant'anni di attività Don Rinaldo Beretta ha infatti continuamente rielaborato quelle fra le sue pubblicazioni che più gli premevano e, ormai centenario, ancora le chiosava con scrittura tremula sulle copie a stampa sue personali. Di ciò abbiamo tenuto conto nella curatela della sua Opera omnia. Così, nel caso frequente di saggi rimaneggiati e ripubblicati due o più volte, mentre in bibliografia abbiamo indicato la prima edizione in ordine cronologico con la specifica, fra parentesi, delle successive, per la trascrizione dei testi nel Cd abbiamo optato per la sola ultima versione, quella cioè che lui avrebbe potuto ritenere la più soddisfacente, ancorché perfettibile, inserendo pure, laddove rinvenute nella biblioteca conservata dagli eredi, le ultimissime sue annotazioni manoscritte. Per motivi vari abbiamo scelto di escludere alcuni suoi interventi di carattere giornalistico (ad esempio gli articoli pubblicati nel 1906 su La Lega Lombarda in occasione di un suo pellegrinaggio in Terra Santa), qualche scritto minore apparso su pubblicazioni locali di circostanza, la corrispondenza e le altre carte manoscritte, pervenute per volontà testamentaria ai nipoti Confalonieri.

1910
- "San Carlo Borromeo e l'inglese D. Giovanni Harris", La Scuola Cattolica, fasc. luglio-agosto, pp. 313-314 [Fascicolo dedicato a S. Carlo Borromeo nel III centenario della Canonizzazione].
- "San Carlo e l'inno Nostrum Parentem Maximum", La Scuola Cattolica, fasc. luglio-agosto, pp. 317-320.

1911
- "Il più antico monastero del milanese? San Giorgio di Cornate d'Adda", Rivista Storica Benedettina, fasc. gennaio-marzo, pp. 56-62.
- "La rocchetta di Santa Maria sopra Trezzo", Archivio Storico Lombardo [d'ora in avanti: A.S.L.], a. XXXVIII, fasc. 29, pp. 133-147 [Ripubblicato con aggiunte in Appunti storici su alcuni monasteri e località della Brianza, 2a ediz., Monza 1966, pp. 5-25, con il titolo Il fortilizio visconteo-sforzesco di Santa Maria della Rocchetta sopra Trezzo].
- "'Concordia et convenientia' degli uomini di Colciago del 5 gennaio 1204", A.S.L., a. XXXVIII, fasc. 30, pp. 378-380.
- "Il Monte di Brianza e i privilegi di Francesco I Sforza", A.S.L., a. XXXVIII, fasc. 32, pp. 365-389 [Ripubblicato con aggiunte in Appunti storici..., pp. 263-300].

1912
- "Il monastero delle Benedettine di San Pietro di Cremella", A.S.L., a. XXXIX, fasc. 36, pp. 293-356 [Ripubblicato con aggiunte in Appunti storici..., pp. 71-134, con il titolo Il monastero di S. Pietro in Cremella e la Chiesa di Monza].

1913
- "[Recensione di] C. CASTIGLIONI, Locate Varesino, Milano 1913", A.S.L., a. XL, fasc. 38, pp. 431-432.
- "Precetti intimati dall'abate Ardengo Visconti agli uomini di Inzago l'8 dicembre del 1232", A.S.L., a. XL, fasc. 38, pp. 473-474.
- "[Recensione di] L. ANFOSSO, Storia dell'archibugiata tirata al cardinale Borromeo in Milano la sera del 26 ottobre 1569, Milano 1913", A.S.L., a. XL, fasc. 40, pp. 407-410.

1914
- "Della compagnia della Morte e della compagnia del Carroccio alla battaglia di Legnano", A.S.L., a. XLI, fasc. 1-2, pp. 240-256 [Ripubblicato, con ampi rimaneggiamenti e aggiunte, quale seconda parte de Il giuramento di Pontida e la Società della Morte nella battaglia di Legnano: Storia o leggenda?, Como 1970, pp. 41-82. Ripreso poi da Grado Giovanni Merlo nella silloge Alberto da Giussano: una leggenda nella storia, Giussano, 2001, pp.77-97].
- "Rappresaglie di un mercante milanese contro Strasburgo nel 1303", A.S.L., a. XLI, fasc. 3, pp. 584-585 [Articolo non firmato].
- Porto d'Adda e la Madonna della Rocchetta. Notizie storiche, Carate Brianza, pp. 66.

1915
- "Domodossola e Gian Giacomo de' Medici (1529-1531)", A.S.L., a. XLII, fasc. 4, pp. 669-680.

1916
- "Gian Giacomo de' Medici in Brianza (1527-1531)", A.S.L., a. XLIII, fasc. 1-2, pp. 53-120 [Ripubblicato in Pagine di storia briantina, Como 1972, pp. 223-304].
- "[Recensione di] C. MANARESI, I Registri Viscontei, Milano 1915", A.S.L., a. XLIII, fasc. 1-2, pp. 232-234.
- "[Recensione di] A. CODAZZI, Contributi alla Storia della Cartografia d'Italia. IV. Carte topografiche di alcune pievi di Lombardia di Aragonus Aragonius Brixiensis (1608-1611), Firenze 1915", A.S.L., a. XLIII, fasc. 1-2, pp. 241-243.
- "[Recensione di] R. PUTELLI, Intorno al castello di Breno. Storia di Valcamonica, Lago d'Iseo e vicinanze, da Federico Barbarossa a S. Carlo Borromeo, Breno 1915", A.S.L., a. XLIII, fasc. 3, pp. 623-625.
- "Un benefattore di Erba nel secolo XIV", A.S.L., a. XLIII, fasc. 3, pp. 632-633.
- "Alcune terre della pieve d'Incino infeudate agli arcivescovi di Milano", A.S.L., a. XLIII, fasc. 3, pp. 634-636.
- "Il monastero Maggiore di Milano e la riforma operatavi da San Carlo Borromeo il 23 febbraio 1569", Rivista Storica Benedettina, a. XI, pp. 127-142.

1917
- Consuetudini e condizioni vigenti nella castellanza di Valtravaglia nel 1283, Carate Brianza, pp. XIV, 113.

1920
- "I signori da Mandello vendono a Napoleone della Torre i loro diritti di signoria in Grantola Valtravaglia", A.S.L., a. XLVII, fasc. 1-2, pp. 106-134.
- "[Recensione di] G. ANTONA TRAVERSI, Per le Nozze Ponzani-Antona Traversi, Milano 1919", A.S.L., a. XLVII, fasc. 1-2, pp. 157-162.
- "[Recensione di] V. ADAMI, Storia documentata dei confini del regno d'Italia, vol. II: Confine italo-francese, Roma 1919", A.S.L., a. XLVII, fasc. 4, pp. 579-583.

1921
- "Gio. Battista Beanio prevosto di Seveso (1594-1604)", A.S.L., a. XLVIII, fasc. 3-4, pp. 567-574. [Ripubblicato con aggiunte in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano 1963, vol. X, pp. 495-515].

1922
- "I De Robiano e il loro avello in San Lorenzo", A.S.L., a. XLIX, fasc. 3-4, pp. 350-360.

1923
- "Il castello e il convento di Montebarro", A.S.L., a. L, fasc. 1-2, pp. 159-171 [Ripubblicato con rimaneggiamenti in Appunti storici..., pp. 43-58, con il titolo La rocca e il convento di Montebarro]. - "Di alcune antiche chiese di Cornate e Porto d'Adda", A.S.L., a. L, fasc. 1-2, pp. 226-229.

1925
- "[Recensione di] L. MODORATI, Dell'ospedale di S. Gerardo e di altre antiche istituzioni benefiche di Monza, Monza 1924", A.S.L., a. LII, fasc. 1-2, pp. 189-190.

1926
- "[Recensione di] O. MASNOVO: La battaglia di Legnano (29 maggio 1176), Legnano 1926", A.S.L., a. LIII, fasc. 4, pp. 522-523.
- "[Recensione di] V. ADAMI, Pagine di storia valtellinese. Il pericolo corso dai valtellinesi di rimanere disgiunti dalla Madre Patria (1814-1815), Milano 1926", A.S.L., a. LIII, fasc. 4, p. 539.

1927
A "[Recensione di] G. C. ZIMOLO, Pontida, Bergamo 1926", A.S.L., a. LIV, fasc. 1, pp. 138-144.

1928
- Dove'era Cassiciaco che ospitò S. Agostino?, Carate Brianza, pp. 29 [Ripubblicato con aggiunte, con il titolo Del "Rus Cassiciacum" di S. Agostino, Carate 1947 e poi ancora in Appunti storici..., pp. 205-229, con il titolo Il "Rus Cassiciacum" di S. Agostino].

1929
- La basilica ed il battistero di Agliate, Carate Brianza, pp. 29 [Ripubblicato in Rivista Archeologica dell'antica provincia e diocesi di Como, fasc. 99-101 (1930), pp. 179-192].

1935
- Robbiano Brianza. Notizie storiche, Carate Brianza, pp. 178 [2a ediz.: Monza 1968].
- "Il Priorato Cluniacense di S. Nicolao in Figina di Villa Vergano", A.S.L., a. LXII, fasc. 1, pp. 89-106 [Ripubblicato in Appunti storici..., pp. 25-42].
- "Agostiniani e Camaldolesi sul S. Genesio", A.S.L., a. LXII, fasc. 2-4, pp. 459-466 [Ripubblicato in Appunti storici..., pp. 59-69].

1948
- La diffusione del cristianesimo nella Brianza e le antiche pievi briantine, Carate Brianza, pp. 78 [Ripubblicato in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano 1963, vol. X, pp. 311-390 e poi ancora in Pagine di storia briantina, pp. 123-221].

1951-1952
- "Ancora su S. Giorgio di Cornate d'Adda. Monastero o Arcipretura?", A.S.L., a. LXXVIII-LXXIX, pp. 188-194.

1952
- Misura del territorio di Vimercate del 1559, Carate Brianza, pp. 92.
- Compartizione dell'estimo del Monte di Brianza fatta l'anno 1456, Carate Brianza, pp. 83.

1953
- Cornate d'Adda. Note di storia, Carate Brianza, pp. 67.

1956
- Appunti storici su alcuni monasteri e località della Brianza, Carate Brianza, pp. 208 [2a ediz. ampliata: Monza 1966].
- Il monastero di Santa Maria in Lambrugo, in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano, vol. III, pp. 222-256 [Ripubblicato in Appunti storici..., pp. 171-203].

1957
- Il convento di Verano Brianza (1590-1810), in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano, vol. IV, pp. 227-246.

1959
- Gli antichi monasteri di Casatenovo, in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano, vol. VI, pp. 190-225.

1960
- La Brianza nella sua origine e nei suoi limiti. Ricerche storiche, Carate Brianza, pp. 102 [Ripubblicato in Pagine di storia briantina, pp. 9-121].
- Il congresso di Pontida del 7 aprile 1167, Carate Brianza, pp. 10.
- Alberto da Giussano e la Società della Morte (storia o leggenda)?, Carate Brianza, pp. 35.

1962
- "Un obituario della collegiata di S. Lorenzo di Cuvio", Rivista della Società Storica Varesina, a. VII, pp. 9-62.

1965
- Barzanò antica, Sesto S. Giovanni, pp. 162 [Altre edizioni, postume, con il titolo Barzanò: Barzanò 1990, Barzago 1995].

1966
- Il castello e la Chiesa Battesimale di S. Salvatore in Barzanò Brianza, in Memorie Storiche della Diocesi di Milano, Milano, vol. XIII, pp. 377-386 [Ripubblicato con il titolo Il castello e la chiesa battesimale di San Salvatore a Barzanò in Oblatio. Raccolta di studi di antichità ed arte in onore di Aristide Calderini, Como 1971, pp. 137-152].

1970
- Il giuramento di Pontida e la Società della Morte nella battaglia di Legnano. Storia o leggenda?, Como, pp. 86.

1971
- Agliate e la sua basilica, Carate Brianza, pp. 128.

1972
- Pagine di storia briantina, Como, pp. 310.


Bibliografia su don Rinaldo Beretta
di Domenico Flavio Ronzoni

Nel tributare questo omaggio a don Rinaldo Beretta, ci sembra doveroso ricordare alcuni testi che hanno dato rilievo a questa eccezionale figura di sacerdote e di storico. In particolare vogliamo segnalare quattro contributi, a cominciare dal volume curato da Fiorenzo Tagliabue nel 1975, Don Rinaldo e la sua gente, pubblicato dalla parrocchia di Robbiano in occasione del centenario della nascita del sacerdote. Si tratta di un saggio nel quale Tagliabue esplorava ampiamente la lunghissima attività pastorale di don Beretta a Robbiano (1898-1960), prima come coadiutore poi come parroco, trattando però più sbrigativamente il lavoro dello storico, riassunto anche in una utile bibliografia finale. Poco dopo la morte di don Beretta (21 aprile 1976) veniva pubblicato sulla rivista Ricerche storiche sulla diocesi ambrosiana un articolo di Antonio Rimoldi nel quale si rievocavano la vita e le opere del sacerdote di Barzanò; in particolare, parlando di don Beretta storico, Rimoldi faceva risalire la passione del sacerdote per l'indagine storica non solo all'amore per la sua Brianza, ma anche alla sua antica matrice culturale rosminiana, "che lo portò ad interessarsi attivamente degli studi storici intesi anch'essi come un fatto di apostolato culturale". Nel 1986 il Comune di Giussano e il Centro Culturale Parrocchiale "Don Rinaldo Beretta" si facevano promotori di una serie di iniziative in occasione del decennio della morte del sacerdote; una mostra e un convegno a lui dedicati furono i momenti culminanti della manifestazione. Gli atti della "serata di studio" in suo onore furono pubblicati sul numero 61 (novembre-dicembre 1988) della rivista i Quaderni della Brianza, interamente dedicato alla figura di don Beretta, integrando i testi degli studiosi intervenuti al convegno (tra i quali segnaliamo quelli di Mons. Enrico Galbiati e di Mons. Eugenio Cazzani) con alcuni contributi già in precedenza editi su altre pubblicazioni. Nel 1998, infine, in occasione del centenario dell'inizio del ministero sacerdotale di don Beretta a Robbiano, la stessa parrocchia pubblicava il volume Don Rinaldo Beretta uomo di Dio e uomo di studio, curato da Anna Maria Magni. Il volume raccoglie una serie di notizie e documentazione varia sulla vita di don Beretta, impreziosita da numerose testimonianze di persone che lo hanno conosciuto. Nella seconda parte sono stati pubblicati gli estratti di sue opere relative ai due edifici di culto robbianesi: la chiesa parrocchiale e quella di San Giovanni in Baraggia. Vanno poi ricordate le pagine dedicate a don Rinaldo da Eustorgio Mattavelli nel suo Profili di preti ambrosiani del Novecento dell'Alta Brianza e del Lecchese, Milano 1984. Non potevamo certo mancare, infine, noi di Brianze, di tributare il nostro doveroso omaggio (accompagnato da un ormai necessario recupero dei suoi testi) a quello che nel 1957 il grande storico Giampiero Bognetti definì "venerando e operoso storico della Brianza".