Cerca

Visite

Tot. visite contenuti : 440378

Visite Pastorali della Diocesi di Como - Progetto di digitalizzazione

Visite riguardanti la Valcuvia

Consultabili presso la Biblioteca Civica di Caravate
Il giovedì dalle 14.30 alle 17.30

1. Premessa
Le visite pastorali compiute dai Vescovi di Como nella Diocesi costituiscono una delle più ricche e importanti fonti per ricostruire la storia religiosa, ma non solo, della Valcuvia. La natura stessa e lo scopo per il quale sono state redatte rendono queste fonti uno strumento di monitoraggio costante del territorio. La registrazione periodica delle evoluzioni della vita religiosa restituisce oggi una descrizione dettagliata dei cambiamenti avvenuti dal punto di vista spirituale e materiale. Gli scrupolosi verbali di sopralluogo che compongono le diverse visite restituiscono le testimonianze dei lavori compiuti sugli edifici sacri, le descrizioni dei sacerdoti e delle funzioni liturgiche locali, tali informazioni spesso si ritrovano solo in questa tipologia di documenti. L'intera serie di Visite pastorali compiute dai Vescovi comaschi dal XVI al XX secolo è conservata presso la Fondazione - Centro studi Nicolò Rusca di Como. Il presente lavoro costituisce la continuazione di un intervento promosso dalla fondazione comasca negli anni passati, che comprendeva la digitalizzazione di tutte le Visite pastorale compiute all'intera diocesi a partire dal vescovo Volpi al vescovo Torriani.

2. Descrizione dell'intervento
Ambito di intervento sono stati i fascicoli indicati con l'intestazione "Valcuvia" o "Pieve di Cuvio" che riguardano le visite pastorali compiute alle chiese della Pieve di S. Lorenzo di Cuvio, pieve appunto comprendente il territorio della Valcuvia.

3. Contenuto del progetto
La prima parte del lavoro è consistita nell'acquisizione dei file relativi al progetto di digitalizzazione realizzato nel periodo 1998-1999 dal Centro studi Nicolò Rusca riguardate la digitalizzazione delle visite pastorali compiute nell'intera Diocesi dal 1566 ca. al 1674. Si riportano di seguito i dati relativi ai fascicoli contenenti le visite alla Valcuvia:

DATA VESCOVO
1566-1580 Volpiano Volpi - Bonomi
1597 Filippo Archinti
1622 Aurelio Archinti
1626/1635 Lazzaro Carafino
1643 Lazzaro Carafino
1652 Lazzaro Carafino
1669-1684 Ambrogio Torriani


La seconda parte del progetto ha visto la digitalizzazione ex novo delle visite pastorali successive fino alla fine del XIX secolo. Si riporta di seguito il prospetto dei fascicoli oggetto dell'intervento:

DATA VESCOVO
1684-1692 Carlo Ciceri
1702-1703 Francesco Bonesana
1713-1715 Giuseppe Olgiati
1736 Alberico Simonetta
1755 Agostino M. Neuroni
1769 Giambattista Mugiasca
1795 Carlo Rovelli
1838 Carlo Romanò
1838 Carlo Romanò
1874 Pietro Carsana
1892 Andrea Ferrari


4. Costruzione dei documenti
I documenti originali sono costituiti da quadernetti di fogli piegati e solo raramente rilegati. I documenti informatici riproducono integralmente gli originali rispettando la sequenza primitiva delle pagine, i file finali sono consultabili esattamente come se si stessero sfogliando le pagine del fascicolo cartaceo.

5. Attrezzature
Per il lavorò è stato utilizzato lo scanner verticale Minolta di proprietà della Fondazione - Centro studi Nicolò Rusca e gentilmente messo a nostra disposizione. Le immagini sono state acquisite in bianco e nero, secondo quanto previsto dall'ICCD per questa tipologia di interventi.

6. Conclusioni
L'informatizzazione delle Visite presenta numerosi vantaggi e permette nuove chiavi di studio e di utilizzo. Da oggi sarà possibile consultare i documenti da qualsiasi posto, senza recarsi a Como, inoltre viene garantito un accesso ai documenti rapido, sicuro ed estremamente semplice. I dati sono facilmente trasportabili (cd) e si sono arricchiti di un efficace aiuto alla lettura dei dettagli del documento; tramite la funzione di zoom, infatti, è possibile distinguere fino ai più piccoli particolari del testo. Se necessario, infine, è possibile creare copie dei singoli file o di pagine degli stessi da mettere a disposizione di storici, studenti e appassionati.

7. Ringraziamenti
I nostri ringraziamenti vanno all'Associazione Lions Club Luino, che ha integralmente finanziato il presente lavoro, al Centro Studi e documentazione per la Valcuvia e l'Alto Varesotto Giancarlo Peregalli, alla Fondazione - Centro studi Nicolò Rusca di Como, ed in particolare a don Saverio Xeres, che ci hanno gentilmente offerto gli strumenti di lavoro e la completa disponibilità, a don Michele e a tutto il personale del Seminario Arcivescovile di Como che ci hanno accolto nella loro casa.